QUALE RELAZIONE ACUSTICA MI SERVE?


In comune mi chiedono la relazione acustica, cosa devo consegnare? 

Il professionista deve: 

–       Predisporre la valutazione di clima acustico (L.447/95 e la L.R. 13/01) per tutti i lavori di nuova costruzione, ampliamenti e ristrutturazioni in prossimità di aree sensibili (scuole, ospedali, cimiteri, parchi, aree soggette a vincolo, …)

Tale valutazione è richiesta sia per costruzioni ad uso residenziale, sia per costruzioni ad uso terziario, industriale, commerciale, …) 

–       Predisporre la valutazione dei requisiti acustici passivi (DPCM 5.12.97); la relazione serve a identificare le corrette stratigrafie delle strutture passive verticali e orizzontali (solai e murature). Inoltre vengono date anche le indicazioni acustiche per la corretta esecuzione degli impianti.

–       Tale relazione serve per tutti gli edifici ad esclusione di quelli produttivi. Per questi la compatibilità acustica è data dalla valutazione di impatto acustico. 

–       Per tutti gli edifici sarà necessario alla fine dei lavori di costruzione il collaudo acustico degli edifici ai sensi della L.R.13/01. Il collaudo è una verifica strumentale effettuata su un campione attendibile di strutture. 

–       La valutazione di impatto acustico (L.447/95 e la L.R. 13/01) è richiesta per tutte le attività produttive, commerciali, artigianali. A tale proposito servirà conoscere già tutti i dettagli della attività che si insedierà nel fabbricato in costruzione.